TRENO IN CASA

Reply

I Treni - Febbraio 2007 n° 290

« Older   Newer »
sma835_47
view post Posted on 13/2/2007, 14:40 Quote




Littorine in città – quando il treno faceva il tram……Simpatico articolo che descrive 4 casi di linee (Lucera –Lucera città, Manfredonia- Manfredonia città, Spinazzola- Spinazzola città, Lonigo-Lonigo città) che partendo dalla stazioni di arrivo, poste abbastanza lontano dai rispettivi centri abitati, permettevano ad automotrici (le littorine) di portare i passeggeri fino “in centro”.
Purtroppo queste linee non esistono più dal momento che nonostante vedessero fino a 20 coppie di treni al giorno, sono state tagliate come “rami secchi” e sostituiti con “ecologici” bus. Ogni commento è superfluo. Comunque potrebbe essere un’idea da realizzare in qualche plastico con linea secondaria che dalla stazione arriva al centro di una cittadina, magari posta in collina.

Europa oltre i 200 all’ora – l’alta velocità va crescendo
Il fortunato autore dell’articolo descrive, in questa prima parte, i suoi viaggi su tutte, dico tutte, le linee AV francesi utilizzando un po’ tutti i vari tipi di convogli. Alcune belle foto corredano l’articolo assieme, cose molto interessanti, alcuni grafici della velocità tenuta durante le varie tratte.
L’articolo sarà seguito nel prossimo numero da un analogo viaggio sull’Alta velocità in Spagna.
Noi italiani dobbiamo accontentarci di qualche Eurostar e di tante discussioni sulla linea Lione-Torino-Venezia.

La funicolare di Mondovì – corsi e ricorsi….
Ecco una bella storia di un impianto simpatico, che se lo spazio lo permettesse, sarebbe molto interessante riprodurlo su un plastico a corredo dei più classici treni.
Inoltre il fatto che all’inizio andasse ad “acqua” rimane un esempio di “sensibilità ecologica” di altri tempi.
La storia parte dall’inaugurazione del 1886 e, attraverso la ricostruzione avvenuta nel 1889, termina ai nostri giorni con gli auguri di porte andare su e giù per altri 120 anni.

Raddoppio sullo Ionio – novità in Calabria
Spero che l’accostamento tra l’Alta Velocità in Francia ed i lavoro di raddoppio della linea ionica sia solo casuale: comunque l’articolo fa il punto dei lavori che si stanno svolgendo sulla linea tra Reggio Calabria e Melito di Porto Salvo, linea che potrà avere una funzione importante nel trasporto suburbano e turistico attorno al capoluogo.

I treni in rete
Breve recensione di un sito internet dedicato ai treni europei.

Prove e Misure – Locomotiva Fleishmann H0 DR1710
La tradizionale descrizione e analisi di questo bel modello di locomotiva con molti dati tecnici e di prova: modello dalle misure quasi perfette in H0 con motore a 5 poli nel tender dotato di volano. Dalle misurazioni riportate risulta un po’ troppo veloce.
Costo "appena" oltre i 400€



Tra Vicenza e Schio – un sogno sui binari IIa parte
Se ricordate, questo articolo era iniziato nello scorso numero, e descriveva “da passeggero” un viaggio su questo super plastico. L’articolo continua con una serie di splendide fotografie che mostrano l’alto livello di cura dei dettagli di questo plastico che occupa una superficie complessiva pari a 120m2 e oltre 400m di linea principale
Il plastico è visibile nelle serate di lunedì e venerdì: altri giorni e spero anche orari per gruppi da concordare.

Modelli al forno – dopo la verniciatura
E’ la descrizione nei minimi dettagli di come farsi un “forno” per l’asciugatura dei modelli dopo la verniciatura, partendo da una cassetta di legno per bottiglie di vino (le bottiglie si tolgono e si devono prima), una resistenza elettrica o una lampadina, un trasformatore per alimentare un ventilatore ed un termostato. L’idea è buona e la realizzazione dovrebbe risultare alla portata di tutti.


Logicamente ci sono anche le consuete rubriche:
 notizie flash
 pagina dei lettori con domande e risposte
 arrivi e partenze sulle nostre linee RFI
 biblioteca
 gite e manifestazioni
 mondo modellistica
 piccoli annunci

 
Top
0 replies since 13/2/2007, 14:36
 
Reply